Istantanea

Hera è un gruppo italiano che opera come multiutlity nei campi della vendita di gas, della produzione e vendita di energia elettrica, dello smaltimento dei rifiuti, della gestione integrata delle acque.

 

 

Struttura e settori

[Dicembre 2016]

Hera è un gruppo italiano formato da una ventina di società. Al vertice si trova Hera Spa con funzione di holding industriale. Gli ambiti di attività del gruppo Hera sono la distribuzione e vendita di gas, la produzione distribuzione e vendita di energia elettrica, lo smaltimento dei rifiuti, la gestione integrata delle acque.

Energia elettrica, gas e teleriscaldamento

Nel campo della produzione di energia elettrica Hera, sia usufruisce di centrali di proprietà (cogen Imola), sia partecipa con altre società nella gestione di impianti di generazione (Teverola, Sparanise, Tamarete, Elettrogorizia). Stando ai dati forniti dall’azienda relativi al 2015, il 58,4% dell’energia (lorda) prodotta proviene dai termovalorizzatori, il 35,7% dagli impianti termoelettrici a cogenerazione, il 3,8% dalla combustione di biogas da discariche; lo 0,6% da turboespansori; lo 0,4% dalla combustione di biogas dai depuratori; lo, 0,8% dagli impianti fotovoltaici; lo 0,1% dalle centrali idroelettriche. Gestisce inoltre impianti di per la produzione di energia fotovoltaica.

Nel campo dell’approvvigionamento di gas,  Hera, tramite Hera Trading Srl, tratta direttamente la fornitura attraverso accordi diretti con produttori internazionali. Hera inoltre costruisce e gestisce impianti per la produzione di biometano da biomasse.

Per la distribuzione del gas e dell’energia elettrica e l’investimento nelle relative infrastrutture, Hera si avvale, dal 1 luglio 2016, della società controllata INRETE Distribuzione Energia S.p.A. Per quanto riguarda la distribuzione del gas Inrete Distribuzione Energia opera in 137 comuni dell’Emilia-Romagna e 3 in Toscana; per quanto riguarda la distribuzione di energia elettrica opera in 29 comuni.

Della vendita di gas ed elettricità si occupa invece Hera Comm Srl. Nel 2016 Hera ha venduto gas a 1,4 milioni di utenti finali per un totale di 2.2 miliardi di metri cubi erogati. Ha inoltre venduto gas all’ingrosso per un totale di 1.741 milioni di metri cubi. Complessivamente le transazioni riguardanti il gas hanno fruttato a Hera 1.655 milioni di euro. Nello stesso hanno Hera ha venduto energia elettrica a 880 mila clienti per complessivi 9.577,8 GWh. Di questi, il 72% sono venduti sul mercato libero, il 23% a tariffe di “salvaguardia” (dedicate a imprese ed enti pubblici), il 5% sotto il regime di “maggior tutela”. La vendita di energia elettrica ha complessivamente fruttato a Hera 1.523,5 milioni di euro.

Hera gestisce, nelle province di Bologna, Modena, Ferrara, Ravenna e Forlì-Cesena, 21 impianti per il teleriscaldamento alimentati sia da centrali elettriche con cogenerazione, sia da caldaie a gas, sia ottenendo energia termica dalla termovalorizzazione dei rifuti e dagli impianti di depurazione delle acque reflue.

 

Acqua

Per quanto riguarda il settore idrico, le attività di Hera comprendono la gestione di acquedotti, di fognature e di sistemi di depurazione. Questi servizi sono forniti in 239 comuni tra le province di Bologna, Ferrara, Forlì-Cesena, Modena, Ravenna, Rimini. Controlla 35.096 km di rete idrica, 18.575 di rete fognaria, 469 depuratori. Nel 2016 ha raggiunto con i propri servizi idrici 1,45 milioni di utenti; ha erogato 300 milioni di metri cubi d’acqua, e ha gestito 247,9 milioni di metri cubi di scarichi fognari, e trattato nei propri depuratori 247,2 milioni di metri cubi. L’indicatore di “acqua non fatturata” ci dice quanta acqua erogata non ha raggiunto i rubinetti dei clienti. Nel 2016 Hera stima che sia andata perduta una quantità d’acqua pari a 10 metri cubi ogni chilomentro di tubazione ogni giorno. Dall’insieme dei servizi idrici integrati Hera ha ricavato 807, 7 milioni di euro.

 

Smaltimento rifiuti

Il Gruppo Hera svolge servizi di smaltimento rifiuti in 6 province dell’Emilia-Romagna e nella provincia di Firenze per un totale di 140 comuni; inoltre, tramite Marche Multiservizi,gestisce lo smaltimento rifiuti in 41 comuni nella provincia di Pesaro e Urbino e altri 6 comuni nei territori limitrofi delle Marche.

Tramite la controllata Herambiente, Hera gestisce 80 impianti per il recupero e lo smaltimento di rifiuti urbani e speciali. Tra questi vi sono 10 termovalorizzatori, 11 discariche e 6 impianti di selezione. Herambiente Servizi Industriali (Hasi Srl) si occupa dello smaltimento degli scarti industriali. Hera nel 2016 ha raccolto 2.04 milioni di tonnellate di rifiuti urbani, con una quota di differenziata del 56,4%. Inoltre, ha acquistato 2.34 milioni di tonnellate di rifiuti provenienti da aree che non sono sotto le competenze dei propri servizi di raccolta. Gli impianti di Hera hanno trattato complessivamente 6,87 milioni di tonnellate di rifiuti. Di questi, 4,38 milioni di tonnellate sono stati commercializzati, cioè rivenduti per scopi produttivi. L’11,3% dei rifiuti trattati finisce nelle discariche, 19,5% viene trasformato in energia tramite gli impianti di termovalorizzazione; il 7,8% va agli impianti di selezione, il 5,7% viene raccolto per il compostaggio, il 16,8% viene sottoposto a trattamenti di inertizzazione e altri trattamenti chimico-fisici. L’insieme delle attività collegate alla raccolta e smaltimento di rifiuti ha fruttato a Hera 967,3 milioni di euro.

 

Controllate

Herambiente Spa (controllata al 75% da Hera Spa) controlla: Herambiente Srl; Fea Srl, Herambiente Servizi Industriali Srl, Enomondo Srl, Asa Scpa, Feronia Srl Waste Recycling Spa.

Hera Comm Srl (controllata al 100% da Hera Spa) controlla: So. Sel Spa, Sgr Servizi Spa, Hera Comm Marche Srl, Hera Servizi Energia Srl, Gran Sasso Srl, Amga Energia & Servizi Srl, Amga Calore & Impianti Srl

Hera Trading Srl (controllata al 100% da Hera Spa)

AcegasApsAmga Spa (controllata al 100% da Hera Spa)

Marche Multiservizi Spa (controllata al 49,59% da Hera Spa)

Altre partecipazioni significative:

Inrete Distribuzione Energia Spa, Sviluppo Ambiente Toscana, Aimag Spa, Medea Spa, Set Spa, Acantho Spa, Calenia Energia Spa, Ghirlandina Solare Srl, Hera Luce Srl, Uniflotte Srl, Galsi Spa, Heratech Srl, Tamarete Energia Srl, Energo Doo, S2A Scarl, Aloe Spa

 

Proprietà

La proprietà del gruppo Hera è piuttosto frantumata fra soci pubblici e privati. Ma il controllo è esercitato dai 118 soci pubblici vincolati da un patto di sindacato, che assieme detengono il 51% del capitale. I soci pubblici sono comuni dislocati nelle regioni del Friuli, Emilia Romagna e Marche, fra cui Bologna, Padova, Trieste, Modena, Ravenna.

 

Dipendenti

Nel 2016 Hera ha disposto di 8.374 dipendenti, di cui 3.185 sono operai.

Dirigenti

Dal 24 Aprile 2017, il consiglio di amministrazione è formato da Tomaso Tommasi di Vignano (presidente esecutivo), Stefano Venier (amministratore delegato), Giovanni Basile (vicepresidente), Francesca Fiore, Giorgia Gagliardi, Massimo Giusti, Sara Lorenzon, Aldo Luciano, Stefano Manara, Danilo Manfredi, Erwin P.W. Rauhe, Duccio Regoli, Federica Seganti, Marina Vignola, Giovanni Xilo.

Fatturato

Nel 2016 ha fatturato 4.460  milioni di euro, in calo dello 0,6% rispetto all’anno precedente.

Profitti

Nel 2016 Hera ha ottenuto un utile netto di 220,4 milioni di euro, in crescita del 13,4% rispetto all’anno precedente.